CARLO SOMIGLI

Carlo è nato a Rimini dove ha conseguito la maturità scientifica. Nel 2012 si è laureato all'Università degli Studi di Bologna in Storia del Pensiero Scientifico con una tesi dal titolo Atlantide tra scienza e mito: il problema della Cartografia, relatore professor Marco Ciardi (laurea triennale in Filosofia). 

Nel 2014 si è laureato in Paleografia (laurea magistrale in Italianistica) nella stessa Università.

Ha frequentato seminari e convegni riguardanti storia, filosofia e letteratura.

Parallelamente agli studi accademici si dedica con passione alla Paleontologia. Si interessa di letteratura e di cinema, in particolare di genere fantascientifico, per Deckard scrive nella sezione Fantastorie.

 

Contatto: carlo.somigli@studio.unibo.it

TUTTI I CONTRIBUTI


ITALIAN COMICS, ITALIAN 70'S

ITALIAN COMICS, ITALIAN 70'S


di Carlo Somigli


Si è appena chiusa a Rimini la mostra Italian comics: Romano Garofalo, da Johnny Logan al multmediale. La mostra, ospitata nella sala delle teche del Museo Civico, ripercorre la storia artistica dell'autore riminese tracciando un percorso che dalla produzione giovanile indipendente passa per la collaborazione con altri grandi nomi del fumetto italiano, fino ad arrivare all'ultima fatica di Garofalo, la direzione di Italian Comics.

leggi di più

DARWIN DAY

DARWIN DAY, l’evoluzione di una manifestazione divulgativa


di Carlo Somigli


Il Darwin Day è un evento internazionale che si tiene in occasione dell'anniversario della nascita di Charles Darwin, padre dell'evoluzionismo, avvenuta il 12 febbraio 1809. Scopo del Darwin Day è promuovere la ricerca e avvicinare il pubblico alle nuove scoperte scientifiche, celebrando l'opera del grande naturalista inglese. 

leggi di più

GODZILLA. Il Deus ex machina dell'era atomica    

di Carlo Somigli

ill. di Alessandro Spedicato

 

L'uscita del nuovo Godzilla coincide con il sessantesimo anniversario del primo film dedicato al kaiju (letteralmente strana bestia, mostro) creato dal cineasta giapponese Ishiro Honda nel 1954. Gojira, questo il titolo originale, diede inizio a una delle saghe più lunghe e prolifiche della storia del cinema, che conta trenta film ufficiali e diverse incursioni in altri campi dell'intrattenimento come videogiochi, serie animate e fumetti (negli anni '70 la Marvel Comics gli dedicò una testata facendolo scontrare con gli Avengers, i Fantastici 4 e altri supereroi). Nel corso degli anni la figura di Godzilla si è evoluta, assumendo nuovi significati e rappresentando in metafora i diversi aspetti dell'era atomica che ha caratterizzato la seconda metà del XX secolo e che perdura ancora oggi. 

leggi di più

ALIEN: L'IDEA DELL'ALTRO

di Carlo Somigli

È stato da poco celebrato il trentacinquesimo anniversario della prima proiezione di Alien di Ridley Scott (uscito nelle sale il 22 giugno del 1979) un film che ha fatto la storia del genere fantascientifico. Cupo, claustrofobico e angosciante, Alien destabilizzò il pubblico fin dalla tag-line:

«In space no one can hear you scream»

 

nello spazio nessuno può sentirti urlare. La dissonante partitura musicale di Jerry Goldsmith, il design delle ambientazioni e dei costumi ad opera dei fumettisti Jean Giraud (Moebius) e Ron Cobb, e l'iconica raffigurazione dell'alieno creato dall'artista svizzero Hans Ruedi Giger contribuiscono a rendere Alien un perfetto affresco in cui narrativa, arte, psicologia e scienza si fondono per ridefinire un genere. L'estetica del film lo pone distante dalle precedenti produzioni, privandolo dell'ingenuità dei film degli anni '50 e della purezza degli anni '70. Alien (insieme al successivo film di Scott, Blade Runner) ha così dato inizio a una nuova concezione di cinema fantascientifico.

leggi di più

Storia, scienza, e pseudoscienza nei videogames: Assassin's Creed

di Carlo Somigli

Grazie alla progressiva innovazione tecnologica e al crescente impatto sociale dei videogiochi nella cultura di massa, il mondo videoludico si sta avvicinando sempre più alle grandi produzioni di intrattenimento, come ad esempio quelle cinematografiche. In particolare, con l'avvento della VII generazione di console iniziata nel 2004, e incarnata principalmente da Sony Playstation 3 e Microsoft XBOX 360, i videogiochi hanno cominciato ad assomigliare sempre più a film interattivi, richiedendo una produzione che comprendesse, oltre alla programmazione informatica, reparti di sceneggiatura, designers, compositori di colonne sonore, e doppiatori professionisti. Nel 2005 all'E3 di Los Angeles (Electronic Entertainment Expo, la più grande e importante fiera annuale del settore) è stato presentato dalla software house franco-canadese Ubisoft il titolo Assassin's Creed, che combina una storia fittizia e romanzata ad elementi storici reali, ambientati nel XII secolo in Terra Santa, all'epoca della terza crociata.

leggi di più

Scienza, controllo e filosofia: Jurassic Park di Micheal Crichton

di Carlo Somigli

I temi filosofici del controllo sulla natura e delle potenzialità della scienza hanno suscitato un interesse sempre maggiore negli ultimi anni, e sono stati dibattuti in vari ambiti, non ultimo quello della narrativa: Michael Crichton, laureato in medicina ad Harvard e in seguito diventato scrittore, pubblicò nel 1990 Jurassic Park, forse il suo romanzo più conosciuto. Dopo la trasposizione cinematografica del 1993, diretta da Steven Spielberg, Crichton ha scritto il seguito di Jurassic Park, Il Mondo Perduto, in omaggio all'omonimo romanzo di Sir Arthur Conan Doyle, e anche da esso è stato tratto un film, sempre per la regia di Spielberg, nel 1997. Nel 2001 è uscito nelle sale Jurassic Park III diretto da Joe Johnston. Oggi, dopo più di 10 anni dall'uscita dell'ultimo capitolo si è ricominciato a parlare di Jurassic Park, e in seguito a vari rumors, annunci, smentite e conferme è stato annunciato definitivamente in uscita per il prossimo anno Jurassic World, nuovo capitolo della saga, ambientato 20 anni dopo gli eventi del primo film, le cui riprese sono iniziate sull'isola di Kauai il mese scorso. Il regista, Colin Trevorrow, ha recentemente diffuso delle informazioni sulla trama, e ha dichiarato che il film riprenderà degli argomenti tratti dal primo romanzo di Crichton. Al netto della componente avventurosa e spettacolare della trama, Jurassic Park presenta molteplici spunti di riflessione sul tema del controllo e in particolare della dirompente forza dell'ingegneria genetica. La prefazione del libro recita: «Negli ultimi decenni del ventesimo secolo si è verificata una febbre dell'oro scientifica di proporzioni inaudite: la furibonda e avventata corsa alla commercializzazione dell'ingegneria genetica. Questa impresa è stata portata avanti con tanta celerità, con un così scarno contributo di spiegazioni obiettive da precludere una piena comprensione della sua portata e delle sue implicazioni.»

leggi di più