CAMMINABILITÀ

di Francesca De Simone

 

Siamo partiti!

 

È iniziata Domenica 22 Novembre alle 16 all’ExForno MAMbo la nuova stagione de La Merenda Live di Deckard, Bologna è meglio. Per quattro Domeniche (stesso posto, stessa ora) seguiremo un itinerario che ci porterà alla scoperta di Bologna, della sua storia e delle sue eccellenze.

 

E proprio di itinerario è il caso di parlare per definire questa prima giornata sul tema della Camminabilità / walk-ability, che ha visto incontrarsi, davanti a tè, caffè e pasticcini, uno degli ideatore di DISTURbo Maratona fotografica (Niccolò Briamonte) e Tommaso Duranti, ricercatore in Storia medievale presso il dipartimento di Storie Culture Civiltà dell’Università di Bologna. Nel ruolo di intervistatori, i nostri Edoardo D’Elia e Andrea Germani.

 

Andrea Germani; Niccolò Briamonte; Tommaso Duranti; Edoardo D'Elia
Andrea Germani; Niccolò Briamonte; Tommaso Duranti; Edoardo D'Elia


Partiamo dall’idea che Bologna è una città “a dimensione d’uomo” cioè percorribile a piedi facilmente, densa ma soprattutto piena di storia: la nostra passeggiata allora inizia con Tommaso Duranti che ci accompagna nella Bologna del ‘500 partendo dalla Biblioteca dell’Archiginnasio. Si sa, una delle eccellenze di Bologna è l’Università e proprio il palazzo dell’Archiginnasio fu la prima sede dell’antica Università in cui si ritrovavano gli studenti di diritto, i Legisti, e quelli di filosofia, medicina, matematica e scienze, gli Artisti. Da qui, all’uscita della Biblioteca, che oggi è la più grande di tutta l’Emilia Romagna, proseguiamo verso la Basilica di San Domenico e poi la Basilica di San Francesco fino a ritornare nei pressi di Piazza Maggiore dove ritroviamo, oltre ovviamente alla Basilica di San Petronio, i palazzi più importanti della città: Palazzo del Podestà, Palazzo dei Notai, Palazzo d’Accursio e Palazzo Re Enzo che racconta una delle storie più affascinanti della Bologna medievale. Diventa infatti la dimora coatta di Re Enzo (figlio dell’imperatore Federico II di Svevia) che, fatto prigioniero dai bolognesi nella Battaglia di Fossalta, vivrà lì dal 1249 al 1272.


Dopo questa piacevole camminata tra le vie e i palazzi storici di Bologna, adesso ci tocca una corsa o meglio una maratona con i ragazzi di DISTURbo ( www.disturbo.net ). Parliamo con Niccolò Briamonte, che ci racconta appunto come funziona la Maratona fotografica che da qualche anno si svolge a Bologna proprio tra i luoghi del centro storico, quindi tendenzialmente a piedi! Una sorta di caccia al tesoro tra le strade della città alla ricerca di 50 obiettivi da fotografare, ma soprattutto un modo diverso di conoscere Bologna e di scoprirne ogni angolo.



La conclusione della merenda è affidata al monologo di Paulo Fernando Lévano che ci invita sì a camminare per la città ma stavolta senza seguire nessun itinerario, senza avere obiettivi. Allora forse scopriremo che all’uscita della biblioteca, dopo una giornata di studio, è bello anche perdersi. Perché "Bologna è una città in cui ci si perde camminando". 


Paulo Fernando Lévano
Paulo Fernando Lévano

Ovviamente non possiamo smentirci e lasciarvi andare senza qualche consiglio di lettura:

 

• Giuliano Milani, Bologna, Fondazione Cisam, Spoleto 2012

  Che trovate alla Biblioteca dell’Archiginnasio, Biblioteca Universitaria e Dipartimento

  Storia culture civiltà-DiSCi.

 

• Anna Laura Trombetti Budriesi, Bologna. Re Enzo e il suo mito, CLUEB, 2002

  Che trovate praticamente in ogni biblioteca di Bologna e dintorni.

 

• Francesca Roversi Monaco, Il Comune di Bologna e Re Enzo: costruzione di un mito

   debole, Bononia University Press, 2012.

   Anche questo alla Biblioteca dell’Archiginnasio, Biblioteca Universitaria e Dipartimento

   Storia culture civiltà-DiSCi, Sala Borsa e Discipline Umanistiche.

 

I libri citati da Paulo:

 

• Charles H. Haskins, Studies in mediaeval culture

• Dante, Paradiso

• Rebecca Solnit, Storia del Camminare

 

Insomma non avete scuse!

 

Intanto vi diamo appuntamento a Domenica prossima ore 16 per il video di questa prima giornata sul nostro sito (Deckard/LaMerenda) e per la seconda giornata della Merenda Live all’ExForno MAMbo!