Dopo le presentazioni in grande stile a Bologna, La Rincorsa presto su Vimeo.


RECENSIONI

Che cos'è reale?

Giorgio Agamben

CHE COS’È REALE? La scomparsa di Majorana

Vicenza, Neri Pozza, 2016

pp.78, € 12,50

ISBN 97888545140

di Giusy Iorio

Il filosofo Giorgio Agamben parte dal caso della scomparsa di Ettore Majorana per riflettere sulla realtà e sul nostro modo di agire in essa. E mostra quanto le scelte che facciamo si muovano tra la sfera del probabile e quella del reale, ovvero tra le previsioni di ciò che potrebbe realizzarsi e la loro effettiva realizzazione.
 

leggi di più

Schopenhauer diseducatore

Leonardo Ceppa

SCHOPENHAUER DISEDUCATORE. Sul rovesciamento del positivismo in superstizione

Casale Monferrato, Marietti, 1983

pp. 125 - ISBN 882118613X

 

di Pietro Balestra

 

Schopenhauer diseducatore sembra, di primo acchito, un titolo imparziale, che presenta l'argomento del saggio – la filosofia schopenhaueriana, appunto, e il suo valore (dis)educativo, il che può voler dire molte cose –, ma non i suoi intenti. È possibile, tuttavia, guardare a questo titolo sotto una luce completamente diversa, ricordando che, nel 1874, Friedrich Nietzsche aveva pubblicato il suo saggio intitolato Schopenhauer come educatore. Considerazioni inattuali, III. Se l'argomento del saggio di Ceppa è quello poc'anzi esposto, il suo scopo è, quindi, ribattere a Nietzsche. Ma, dal momento che «secondo Nietzsche, Schopenhauer “ha visto più lontano e più chiaramente di ogni altro uomo”» (p. 74), la critica a Nietzsche presuppone necessariamente anche quella a Schopenhauer. Il motivo per aprire una querelle contro due tra gli autori più letti e amati della filosofia dell'Ottocento è, altresì, esplicitato nel sottotitolo: rovesciare il positivismo in superstizione; denunciare, quindi, un modello ideologico – che l'autore ritiene essere fallace – e proporne un altro.

leggi di più

INTERVISTE

INTERVISTA A NICOLA GRANDI

INTERVISTA A NICOLA GRANDI

 

a cura di Giancarlo Cinini

 

Nicola Grandi è professore di linguistica generale all’Università di Bologna e ha curato il libro La grammatica e l’errore, una raccolta di saggi sulle regole, gli errori e le eccezioni nel linguaggio. A lui abbiamo chiesto di parlarci di errori, come sempre in cinque domande.

 

Buongiorno professore. Lei è un linguista quindi quante lingue sa?

 

Ne parlo una e neppure particolarmente bene. Però ne conosco qualcuna in più: so come funzionano, so che suoni usano, come costruiscono le parole o le frasi, ecc. Non sono mai stato molto portato per le lingue straniere, ho una pigrizia di fondo che mi rende difficile studiarle. Non sono neppure un gran viaggiatore, quindi viene meno una delle principali motivazioni allo studio delle lingue. Però sono sempre stato attratto dai meccanismi che stanno dietro al funzionamento delle lingue: di quelli mi occupo e quelli studio.

 

leggi di più

FANTASTORIE

ROGUE ONE

Rogue One - A Star Wars Story

 

di Elisa Baioni e Arianna Ricci

 

A volte le saghe procedono, altre tornano indietro con lunghi flashback, altre volte ancora, invece, spiegano se stesse. È questo il caso di Rogue One - A Star Wars Story, spin-off ambientato nel mondo ideato anni or sono da George Lucas, che cuce una maglia vacante nella trama più ampia della celebre saga.

 

leggi di più

RAGAZZA

Mariko Ōhara

RAGAZZA in La leggenda della nave di carta. Racconti di fantascienza giapponese.

Roma, Fanucci Editore, Immaginario Solaria, 2002

pp. 248, € 12,90

ISBN 8834708598

 

di Francesca Panciroli

 

Dal 1971 la Fanucci Editore ha deciso di dedicarsi alla letteratura horror, fantasy e fantascientifica pubblicando autori noti come Lovecraft, Asimov e Dick. Nel 1999 crea la collana Solaria e nel 2002 esce all'interno della Collezione immaginario (2002-2005) La leggenda della nave di carta. Racconti di fantascienza giapponese, curata da Carlo Pagetti e Ilaria M. Orsini e purtroppo fuori catalogo. Si tratta della prima raccolta di racconti della Collana dedicata alla narrativa giapponese, che però viene tradotta a partire dalla versione inglese, antologia curata da John L. Apostolou e Martin H. Greenberg, The Best Japanese Science Fiction Stories (1989). Scelta che provoca la perdita di un numero maggiore di dettagli dal momento che i racconti originali vengono sottoposti a una duplice traduzione. 

leggi di più

FACCIAMOCELA RACCONTARE

Come promesso in questa intervista e dopo un anno di proiezioni al cinema e di rigidissima privacy su Vimeo, ecco pubblicato l'Episodio1: La Scelta di Ettore Majorana. Fatelo vedere a tutti i vostri conoscenti, anche quelli che vi stanno antipatici. 

Noi si sta già lavorando sul prossimo, naturalmente.


migliori elaborati del corso

ALLA RICERCA DELLE FONTI STORICHE DE "IL GRANDE BLEK"

ALLA RICERCA DELLE FONTI STORICHE DE "IL GRANDE BLEK" 

di Auro Sgarbi

Il Grande Blek è il fumetto della mia terza infanzia, il fumetto col quale ho imparato a leggere.

La ricerca condotta sulle fonti storiche del fumetto mi ha portato a lavorare sull'opera dei creatori del personaggio, il trio del sodalizio ESSEGESSE, nell’ordine Giovanni Sinchetto, Dario Guzzon e Pietro Sartoris, purtroppo oggi tutti defunti. I tre cominciarono a pubblicare il Grande Blek nel 1954 con l’Editoriale Dardo della famiglia Casarotti, ancora oggi detentrice dei diritti. Smisero di occuparsene nel 1965. Lina Buffolente, ultima collaboratrice di Guzzon, negli anni 90 ha tentato di rilanciare Blek, riprendendo a lavorare con la casa editrice Dardo (Bonelli, 2016). Tra gli ultimi autori di Blek troviamo Gabriele Ferrero, che ha presentato il materiale inedito proveniente dalla ex-Yugoslavia e dalla Grecia con copertine di Mitton e Bernasconi, e Marco Grazosi, in arte “Marco Pugacioff”, che restaura, illustra e scrive testi inediti di Blek e Cucciolo e li fa stampare in copie limitate da Simone Pasquali di Stampalibri. Sono riuscito a entrare in contatto con Graziosi tramite la lettura dell'articolo a cura di Eno Santecchia, “Il Grande Blek a Macerata”.

leggi di più

ILLUSTRAZIONI

Qui sono raccolte le illustrazioni più belle create per i nostri testi.


ARCHIVIO

Carson | Ferraris | Latouche |Latour | Lyotard | Onfray | Morin Savater 

Nell'archivio ci sono le sezioni dedicate a pensatori di rilievo su cui abbiamo scritto parecchio. Si infoltirà sempre più, quindi leggete da subito altrimenti rimanete indietro. È solo un consiglio, ma poi non dite che non ve l'avevamo detto.


illuminismo | romanticismo | finanzcapitalismo