Start Wars è il nuovo Natale

Kylo Renne: l'immagine è dal web (@C0DE_44 on Twitter), il nome no.

 

di Elisa Baioni

 

Che la terza saga di Star Wars sia (per lo più) un’operazione commerciale è un fatto risaputo. Che tragga linfa, in modo così esplicito, da quel bambino d’emozioni che è sempre presente in noi la rende ancora più subdola.

leggi di più

Il realismo è l'impossibile

Giovanni di Paolo, La creazione del mondo e l'espulsione dal paradiso, 1445, MET

 

di Edoardo Bassetti

 

Come sempre capita nella vita dell’Uomo, tutto ha inizio da una fica. O meglio, non proprio e non soltanto, da una fica. C’è un quadro, infatti, che più di altri ha scandalizzato la storia dell’arte per la sua inesauribile indecenza: L’Origine del mondo di Gustave Courbet. Un’opera che ha sconcertato anche chi era abituato a sconcertare, di solito: davanti a quella vulva in primo piano, appunto, si dice che l’esuberante Pablo Picasso - dopo essere rimasto a lungo senza parole come un qualsiasi scolaretto di fronte a un taboo legato al sesso - abbia mormorato fra sé e sé, mezzo intimorito:

 

«La realtà, è l'impossibile!».

leggi di più

A Calais

 

di Paulo Fernando Lévano

 

Il violento mestiere di scrivere a volte implica cacciarsi nei guai, nel senso che, a volte, uno scrittore va a fare il suo mestiere in posti violenti, dove la scontrosità è l’unica emozione disponibile a chi vi abita e «la cosa peggiore è non poter fare a meno di schierarsi» (p. 16).

leggi di più

Ritratto di collezionista

Michel Temim, Collectionneur, olio su tela, 2013
Michel Temim, Collectionneur, olio su tela, 2013

 

di Bianca Bozzeda

 

Il collezionista è soltanto uno dei possibili acquirenti di opere d’arte: si può comprare per passione ma anche per ricavare denaro, per investire denaro (che poi è lo stesso), per sfizio o per arredare. Il collezionista si distingue dai mercanti, dai compratori occasionali e dagli investitori: ha un debole enorme per la materia, la superficie e la storia delle cose, e non si separerebbe mai dalle sue opere, tanto che a momenti non sa più dove metterle.

leggi di più

Un mondo senza guerre

Naval Combat, "Peace and War" (Divers desseins tant pour la paix que pour la guerre), Stefano della Bella, 1641, MET

 

di Paulo Fernando Lévano

 

Domenico Losurdo personifica il rigore della ricerca storica su cui dovrebbe appoggiarsi ogni riflessione filosofica, di qualunque tipo essa sia. A volte, l’ansia di portare la filosofia nella realtà spinge a pensare che oggi, qui e ora, ci siano tutti gli strumenti necessari per costruire una riflessione filosofica: la filosofia che c’è nel mio telefilm preferito, la filosofia della mia cucina, la filosofia del mio sport preferito, ecc. Allettante, vero?

leggi di più